header_image

Rilievo Olivo  7 ottobre 2016   PEDEMONTANA DEL GRAPPA – BASSANO D.G.- POVE D.G.- ROMANO E.

Situazione fitosanitaria Mosca dell’olivo (Bactrocera oleae) Le catture di adulti si sono mantenute elevate sino ai primi giorni della settimane, poi, con il repentino abbassamento termico, si sono avuti notevoli calati. Le infestazioni su olive si mantengono però elevate e, negli oliveti dove non sono stati eseguiti gli interventi consigliati, sono sopra la soglia del danno economico, con presenza di uova e larve di prima, seconda e terza età. In questa settimana è comparsa la quarta generazione estiva di Mosca e non si esclude che la popolazione del fitofago aumenti e, anche se è diminuita la potenzialità termica, vi sono comunque condizioni ancora favorevoli al dittero.

Negli oliveti a maturazione media e tardiva si consiglia, pertanto, di mantenere una copertura contro gli adulti di Mosca con prodotti da agricoltura biologica, a base di Spinosad, massimo 5 trattamenti anno con un tempo di carenza su olivo di 7 giorni, o di Beauveria Bassiana, fungo endofita, o Azadiractina, un limonoide estratto dai semi dell’albero di Neem, o con piretrine naturali, che hanno azione per contatto e ingestione. Se si usano prodotti a base di Spinosad, si ricorda che piogge anche di 7-10 mm dilavano la sostanza attiva.

Negli oliveti che hanno varietà a maturazione precoce, si consiglia di programmare una raccolta anticipata della produzione considerato che mediamente i frantoi apriranno tra una quindicina di giorni. Gli olivicoltori che hanno già attuato tre interventi adulticidi e larvicidi, ma che si trovano nelle condizioni di dover ancora contenere la popolazione di Mosca, possono utilizzare prodotti adulticidi a base di Deltametrina, che ben agisce per contatto e ingestione ma non è prevista nei disciplinari di produzione di difesa integrata regionali, anche se è registrata per l’olivo, come il Decis Evo, oppure è possibile servirsi di prodotti da agricoltura biologica, che riportiamo. “Strategie di difesa biologica” Considerato l’incremento delle popolazioni adulta di Mosca, si consiglia un tempestivo trattamento contro con esche proteiche attivate con Spinosad, max 5 trattamenti nel corso della stagione, o di Beauveria Bassiana, o di prodotti fitosanitari a base di Azadiractina, o con Piretrine naturali.


Abilitando i cookies ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione!

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare o disabilitare i cookies di terze parti.